Cosa indossare per andare in moto in inverno

Posted by

on

Anche se le giornate sono più brevi, e le temperature precipitano di giorno in giorno, non cambio idea: l’inverno è la mia stagione preferita. Potrà significare adottare qualche accorgimento in più, quando si tratta di muoversi su due ruote, ma oggi sono qui per questo motivo. Per condividere con te la mia esperienza di viaggiatrice che non si fa spaventare dai gradi che scendono, e per suggerirti cosa potresti indossare per andare in moto in inverno.

Abbigliamento invernale da moto: partire dal completo

La soluzione migliore (e più versatile) durante tutto l’anno è scegliere di acquistare una giacca da moto 4 stagioni, in triplo strato. Perfetta per l’estate (utilizzando solo la scocca esterna, più o meno traforata), in autunno con lo strato anti-vento e in inverno con anche il trapuntato. Sotto al quale è possibile modulare l’abbigliamento a seconda della propria resistenza al freddo.

Idem per i pantaloni in cordura: alcuni prevedono un secondo strato termico, facilmente rimovibile quando la stagione migliora.

Quando si pensa a cosa indossare per andare in moto d’inverno, io partirei da questi capi tecnici, e poi costruirei il resto dell’abbigliamento. Nel mio caso ho scelto, tutto di Clover, la giacca Laminator-2 WP Lady e i pantaloni Scout- 3 WP Lady.

Non ho optato anche per il pantalone Laminator, che in inverno sarebbe stato imbattibile, perché ancora non è disponibile la versione “Short” di questo modello, a differenza dello Scout-3.

Non ho la giacca triplo strato, come fare?

Una soluzione possibile, nel caso non si avesse modo di acquistare una giacca 4 stagioni, è quella di riuscire a stratificare con astuzia.

Hai solamente una giacca in doppio strato, e ti manca la parte termica che si rivela utilissima nella stagione fredda? Poco male, puoi sempre indossare al di sotto della giacca da moto un piumino comprimibile, di quelli da escursionismo. Ho fatto anche io così, per un po’, quando avevo appena iniziato ad andare in moto e il mio equipaggiamento lasciava ancora un po’ a desiderare.

Il grande vantaggio, rispetto a una giacca a triplo strato? Che quando non vai in moto puoi fare turismo/muoverti a piedi con una giacca comunque adatta al freddo, più discreta e più comoda, essendo priva di protezioni.

Quale piumino scegliere, per ovviare al problema di cosa indossare per andare in moto d’inverno se non hai una giacca pesante? Potresti optare per questo 100grammi di Decathlon, che esiste sia nella versione da donna che in quella da uomo, o per il Jackaloft di Mosko MotoAnche io ho iniziato anche io così: questa foto, risalente al primo viaggio nei Balcani, lo dimostra. Il fedele piumino azzurro è stato compagno di tante avventure, e quante cose sono cambiate da allora! La più evidente? La mia capacità di fissare i bagagli alla moto in maniera stabile. Merito di anni di pratica, e delle Backcountry Cinch Strap di Mosko Moto.

La vera svolta? La giacca riscaldata

Quando fa veramente freddo, o al posto del piumino suggerito poco fa per rendere più calda la giacca da moto doppio strato, è possibile indossare dell’abbigliamento riscaldato. Io suggerisco sempre di scegliere un prodotto che si alimenti con la batteria della moto, e non solo con un eventuale powerbank, perché ti garantisce una durata potenzialmente infinita e maggiore autonomia, che è importante specialmente nei viaggi più lunghi.

Da quest’anno io ho iniziato a usare la Ectotherm Insulated 12V Heated Jacket di Mosko Moto, dopo averne sentito parlare benissimo da Paolo, e devo dire che ha davvero cambiato il mio modo di approcciarmi alla moto d’inverno. Può essere regolata secondo 3 livelli di calore (regolabili velocemente tramite un bottone nella parte bassa della giacca) e ha resistenze ovunque (anche su braccia e collo), che si scaldano in un istante e garantiscono un comfort davvero impagabile.

Indossata sotto la giacca del completo, la Ectotherm di Mosko Moto ti aiuta a viaggiare serenamente in moto anche quando le temperature sono bassissime.

In moto in inverno: l’importanza dei capi tecnici 

Essendo io grande fan dei capi tecnici, reputo siano indispensabili anche in moto, specialmente in inverno.

Qualche anno fa, qui sul blog, avevo parlato di uno dei miei materiali preferiti: la lana merino, che è una preziosa alleata per tutte le attività all’aria aperta ma anche per le due ruote. Quindi, idealmente, un leggings e una maglia intima (magari a manica lunga) in questo materiale potrebbero rivelarsi la scelta migliore. Perfetti per mantenere la temperatura, certo, ma anche per tenere lontani i cattivi odori, visto che la lana ha straordinarie proprietà antibatteriche.

Il mio brand preferito per i capi tecnici (perfetti per ogni giorno dell’anno, visto che ha un catalogo davvero ampissimo) è Sixs: impossibile non trovare tutto quello di cui avete bisogno sul loro sito.

In questo video vi avevo parlato del perché scegliere capi tecnici è sempre una buona idea ⤵️

Per quanto riguarda la stagione fredda, oltre ai capi in lana merino di Sixs, i miei preferiti in assoluto sono i pantaloni e la maglia termica della linea Blaze Fit, realizzati con fibra di rame. Il calore che riescono a tenere in inverno è qualcosa di straordinario!

Vuoi acquistare i capi Sixs per andare in moto in inverno, e non solo? Ricordati che inserendo il codice NOMADICLENS10 avrai diritto a uno sconto del 10% su tutto il tuo carrello!

Non dimenticare lo scadacollo

Un capo che non manca mai nei miei bagagli da moto, e che ho sempre con me in ogni stagione, è lo scaldacollo. Il mio preferito è lo Smotard Necktube, realizzato in una microfibra high-tech che ha straordinarie capacità termoregolatrici, sia in estate che in inverno.

Lo uso tutto l’anno nella versione originale, ma se dovesse fare particolarmente freddo puoi sempre scegliere la versione Smotard Inverno Pile.

 

Che guanti da moto scegliere, per l’inverno?

Patire il freddo quando si va in moto, specialmente alle mani, è una vera tortura.

Per questo io mi trovo molto bene con i guanti Sierra di Clover, il loro guanto invernale 100% impermeabile, con imbottitura termica Primaloft da 170gr. E se fa veramente freddo sotto (visto che mi calzano morbidi) indosso questi sottoguanti in seta.

Ma devo confessare che….

Moffole sì o moffole no?

Io ho scelto di optare per il sì, nonostante l’IMMENSA reticenza iniziale. Abbinate (io, sulla CRF250L e ora sulla Xt660R, monto questea dei guanti spessi, e idealmente alle manopole riscaldate, l’inverno – quando si parla di viaggiare in moto – è diventata una stagione come un’altra.

Il capo più sottovalutato di sempre, ma che in inverno si rivela fondamentale

Quando si ragiona su cosa indossare per andare in moto d’inverno troppo spesso non ci si pensa, ma quanto può essere utile la giacca anti-acqua quando le temperature si abbassano, quando si sta guidando in altura o quando inizia, improvvisamente, a soffiare il vento?

È un capo che abbiamo sempre con noi, perché non pensare di sfruttarlo quando serve, anche all’asciutto o quando non abbiamo con noi uno strato in più da indossare sotto alla giacca? Il materiale in cui è realizzato non permette all’aria di entrare, e aiuta davvero a mantenerci al caldo, nonostante la stagione.

Tu come ti vesti per viaggiare in moto d’inverno? Quali sono i tuoi trucchi per non soffrire il freddo? Hai mai provato l’abbigliamento riscaldato? Raccontami come ti sei trovato nei commenti, e svelami i tuoi segreti ❄️.